L’IoT nel primo stadio rugbistico in Italia:
Payanini Center

Payanini Center è la nuova casa del movimento rugbistico veronese, inaugurata nel 2018. Il centro polifunzionale, oltre a ospitare la squadra ufficiale del Verona Rugby, è un un luogo attivo 7 giorni su 7 in cui lo sport incontra la socialità

L’esigenza

Payanini Center nasce dalla volontà di Raffaella Vittadello, imprenditrice e Presidente del Verona Rugby, di diffondere la cultura rugbista nel panorama sportivo della città attraverso una struttura all’avanguardia, ispirata ai più innovativi stadi europei. Fin dalle prime fasi dei lavori, il management di Payanini Center ha coinvolto gli Innovation Manager di Maxfone (già incaricati dell’installazione di soluzioni di connettività presso l’azienda Payanini S.r.l.) per progettare e realizzare le infrastrutture IoT e di connettività che allacciano circa 80.000 m2 tra campi, ambulatori, palestra, club house, terrazza panoramica e percorsi per l’attività all’aria aperta.

La Soluzione

Maxfone ha fornito e realizzato l’intera infrastruttura di networking, che consente il passaggio di dati internet e voce ad elevate prestazioni in tutte le aree di competenza, tra cui il campo e le tribune.
Le tecnologie comprendono punti di connessione di rete wi-fi e rete fissa, ultra banda larga, sistemi di accesso in fibra ottica 100 mega e linee FTTH fino a 1 giga, ma anche linee telefoniche e centralini fisici.
I sistemi di comunicazione sono diversificati e personalizzati in modo da coprire le esigenze di tutti coloro che accedono agli spazi per attività sportive, per eventi di business o per momenti di socialità.

I benefici attesi

Payanini Center ospita le stelle nascenti del rugby: giovani ragazzi che studiano nell’Academy, si allenano nei campi e vivono lo stadio come la propria casa. Una connettività capillare è alla base delle numerose attività organizzate per loro e per gli altri ospiti della struttura: eventi, partite in diretta, applicativi sulle performance di gioco, gestione dell’area ristoro e della palestra, etc. Inoltre, la connettività fornita da Maxfone garantisce il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza, di controllo accessi, videosorveglianza e delle segnaletiche led.

Gli sviluppi futuri

Estendendosi su un’area di circa 80.000 m2, l’obiettivo di questo ambizioso progetto è la copertura di tutte le aree interne ed esterne del centro polisportivo. Maxfone si dedica alla costante ricerca delle tecnologie e delle innovazioni presenti sul mercato, per fornire agli ospiti e alla tifoseria soluzioni di accesso aggiornate e all’avanguardia.

Sei interessato alle soluzioni IoT di Maxfone per l’evoluzione digitale della tua azienda?