Notizie sulle vendemmie, discussioni sulle annate migliori, sui vini più venduti, sulle novità e sull’andamento del settore…questi e tanti altri sono gli argomenti che riempiono i numerosi blog presenti in rete che trattano il mondo vasto e variopinto del vino, un mondo a quanto pare capace di creare una community fedele non solo fra i frequentatori di cantine ed enoteche, ma anche fra i naviganti della rete.

Ma quanto sono social questi blog? Quanto e come utilizzano i social network per veicolare i loro contenuti e per interagire con gli utenti?

Teads Lab, società che si occupa della realizzazione di campagne di advertising prevalentemente a mezzo video, ha realizzato una classifica dei blog sul vino più seguiti, che ci ha permesso di rispondere proprio a questo tipo di domanda. Di seguito riportiamo i primi dieci.

  1. WineNews
  2. Luciano Pignataro WineBlog
  3. Intravino
  4. DiVini
  5. Cronache di Gusto
  6. Vino al Vino
  7. Donatella Cinelli Colombino
  8. Le Mille Bolle Blog
  9. TerraUomoCielo
  10. I numeri del Vino

 

Abbiamo utilizzato la classifica di Teads Lab per comparare l’engagement di un blog con l’engagement dello stesso sui diversi social network in cui è presente, e per individuare così le best practice del settore e identificare le strategie di social media communication più efficienti.

Concentrando l’attenzione sui primi 10 blog, abbiamo individuato alcune tendenze e alcuni dati significativi. Innanzitutto va segnalato che nella classifica sono presenti 2 blog che sono in realtà delle sezioni di giornali online, rispettivamente «Il Corriere della Sera» e «Il Sole 24 Ore» e che, nonostante si tratti di due testate nazionali particolarmente importanti, essi non si trovano in testa alla classifica come ci si potrebbe aspettare dalla risonanza di cui godono. Inoltre ben 2 fra i primi 10 classificati, e ben 4 fra i primi 30 non hanno account su nessun social network, e fra questi compare anche la sezione “Vino” del quotidiano «la Repubblica» (alla 24a posizione).

Facebook è il social network di gran lunga più utilizzato dai blog selezionati: 20 su 30 hanno un account, seguito da Twitter, 17 su 30. Il primo blog in classifica possiede solo l’account Twitter, e usa il canale in modo piuttosto intensivo (8310 followers), condividendo i link ai propri articoli, ma anche parlando di argomenti più ampi relativi all’economia o alla politica.

Facebook e Twitter sono quindi, come accade un po’ in tutti i settori, i due canali di gran lunga più utilizzati dai blogger del vino, ma in realtà è stata riscontrata una discreta presenza anche su canali “minori”. Tra i primi posti in classifica, infatti, ci sono due tra i blog (alla 3a e 7a posizione) col più vasto ventaglio di canali social: ai più banali Facebook e Twitter si aggiungono infatti anche Google+, YouTube e Flickr. Tra i primi 30 classificati, solo un sito possiede Instagram (In Vino Veritas – l’Acqua Buona, alla 12a posizione). Google+ è utilizzato da 4 dei primi 30 blog in classifica, Flickr da solo 1 e YouTube da 4.

di Francesca Delli Carri