L’esposizione universale che verrà inaugurata a breve a Milano ha funto da ispirazione per il Polo Universitario di Verona, che ha deciso di raccontarsi attraverso la lente dell’Expo, raccogliendo e offrendo dai vari Dipartimenti una gamma di idee e proposte che possano narrare il lavoro quotidiano di ricerca di studenti, docenti e ricercatori, e dare il proprio contributo e punto di vista al tema conduttore “Nutrire il Pianeta. Energie per la vita”.

Ad esso Univerona Expo ha voluto aggiungere un sottotitolo di propria creazione: “Il gusto per la conoscenza”.

Adriana Cavarero, docente dell’Università di Verona e delegata dal rettore alla comunicazione, ha spiegato che la scelta di creare dei calendari per Expo si inserisce in un filone intrapreso già da tempo e rispecchia la volontà di offrire eventi di qualità aggregati per temi (così come era stato fatto per la Grande Guerra e per Dante).

Il fitto calendario di eventi, coordinato secondo i temi di Expo, parte da marzo e si concluderà ad ottobre, e comprende dibattiti, spettacoli, mostre ed esperienze fra le più varie. Tutti i programmi sono a ingresso libero.

Fra i tanti, annotiamo l’incontro con  Franco Berrino dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano il 9 aprile, “Run4Science”, l’evento di ricerca applicato allo sport che si terrà il 12 aprile in Borgo Venezia, l’appuntamento con “Donne Veronesi We Expo” previsto per il primo maggio, solo per citare alcuni fra i convegni che si susseguiranno in questi mesi.

Una serie di giornate dedicate a narrazioni e riflessioni sul rapporto tra cibo e consumi, sostenibilità, agricoltura, salute e benessere, con la speranza che possano servire a formare dei futuri laureati #ciboconsapevoli, secondo la filosofia di Expo.

La carica giovane che si è voluta dare all’evento emerge anche dalla sua forte componente social: con SocialMeter, piattaforma di monitoraggio del parlato in rete, è stato lanciato un osservatorio per verificare il coinvolgimento e l’interazione degli utenti verso Univerona Expo. Iniziato da nemmeno una settimana, i tweet sono già quasi 300…