30 novembre 2013 www.ilgiornaledivicenza.it

Al via un focus su tutti i cinguettii relativi alle primarie e al post-Pdl

Oggi in esclusiva per Athesis, la società editrice de Il Giornale di Vicenza, partono due grandi iniziative di Socialmeter, lo strumento di analisi comportamentale di Maxfone, in grado di monitorare in tempo reale tutto il parlato di Twitter su un determinato argomento.
IL FOCUS. Questa volta l’attenzione è stata focalizzata sulla politica e in particolare su due filoni di discussione di stretta attualità: le primarie del Partito democratico e, in contemporanea, l’evoluzione degli equilibri interni al centrodestra dopo la scissione degli ax pidiellini in due formazioni politiche distinte, la rinata Forza Italia di Silvio Berlusconi e il Nuovo centrodestra capitanato dall’ala moderata e governista del vicepresidente del Consiglio Angelino Alfano.
I CINGUETTII. «Entrando nello spazio Socialmeter in home page sulla destra del sito – spiega Paolo Errico, network strategist di Maxfone si può seguire in tempo reale tutto il parlato che riguarda i due temi centrali della politica italiana. Ma attenzione, in quanto nulla è più scontato come una volta, e le dinamiche di assestamento trovano, anche nella rete, modelli di aggregazione diversi, anche con importanti sorprese».
LA SFIDA NEL PD. Per quanto riguarda le dinamiche interne al Partito democratico e alle primarie in programma l’8 dicembre per la scelta del futuro segretario nazionale, ad esempio, «Renzi ha il doppio del parlato, ma attenzione – avverte ancora Paolo Errico – che i suoi competitor, Giuseppe Civati e Gianni Cuperlo, hanno anche loro un bel seguito. E oggi in rete, raccogli quanto hai seminato».


DOPPIO CENTRODESTRA. La stessa fotografia sarà interessante per capire cosa avviene nel doppio centrodestra partorito dalla scissione. La partita insomma è appena iniziata, e i lettori del Giornale di Vicenza la potranno seguire sul sito (www.ilgiornaledivicenza.it ) nella sezione Socialmeter. In questo modo anche voi lettori potrete essere protagonisti, utilizzando gli hastag della discussione.