Il concorso Alambicco D’Oro 2013, svoltosi lo scorso giugno ad Asti, ha premiato le migliori 38 grappe prodotte da 25 Aziende di tutta Italia. Le vincitrici sono state selezionate da 42 Assaggiatori Anag (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa e Acquaviti) tra i complessivi 98 campioni presentati da 35 Aziende partecipanti.

Aggiudicarsi l’Alambicco d’Oro è una vetrina di grande rilievo e prestigio per i produttori di distillati, ma quanto sono in grado queste Aziende di utilizzare i media disponibili per proporre i propri prodotti ed incrementare la propria reputazione?

Un’analisi condotta sulla presenza delle Aziende premiate sui principali Social Media (Facebook, Twitter, Google+, Youtube, Linkedin, Pinterest, Instagram e Flickr), ha sottolineato una evidente controtendenza rispetto alla situazione generale. Infatti, rispetto ai trend del momento, che vedono in generale le Aziende Agricole sempre più presenti ed attive sui canali Social, le Aziende oggetto di studio mostrano una buona presenza su Facebook (il 72% ha una Fan Page, anche se si tratta di una Pagina Certificata solo nel 44% dei casi), mentre sembrano suscitare meno interesse gli altri media generalmente molto diffusi, ossia Twitter (canale sul quale solo il 36% ha un account), YouTube e Google+. Si tratta di un dato in controtendenza, dato l’attuale continuo aumento dei profili su questi canali. Da una analisi analoga effettuata su Aziende e Consorzi vitivinicoli, ad esempio, si nota una presenza su questi media quasi pari a quella su Facebook.

Si nota, inoltre, la scarsissima presenza sui Social dedicati alle immagini (Pinterest, Instagram, Flickr).

L’esigua presenza sui Social Media da parte delle aziende osservate è evidente anche se si analizzano la “multicanalità”/Digital Integration: il 20% delle Aziende non ha un profilo su nessun canale, ed il 28% è presente soltanto su un Social (quasi nella totalità dei casi si tratta di Facebook). Soltanto il 40% delle Aziende è presente su tre o più Social Media.

Dai dati osservati ne deriva che le Aziende in questione utilizzano di media 2,1 Social Media. Emerge quindi l’assenza nella maggior parte dei casi di una strategia di Digital Integration ben definita e completa.

Ci sono tuttavia alcune Aziende che si distinguono per una buona presenza sui Social Media, in particolare l’Azienda B.lo Nardini è presente su 6 canali (Facebook, Twitter, YouTube, Google+, Pinterest e Flickr), seguita, con 5 canali, da Distilleria Trentini (Facebook, Twitter, Linkedin, Google+ e Flickr) e Villa de Varda (Facebook, Twitter, YouTube, Google+ e Flickr).

 

Fonte Dell’Analisi: Premio Alambicco d’Oro 2013 – http://www.anag.it/ – Dati aggiornati al 24/03/2014 – Le analisi sono state effettuate su fonti pubbliche.Ai fini dell’analisi, sono stati considerati solo ed esclusivamente i profili social esplicitamente riconducibili alla azienda (link da sito web istituzionale, riferimenti precisi: nome, indirizzo…).

Tutti i casi dubbi e per i quali non fossero presenti elementi sufficienti atti a chiarire il collegamento alle aziende, non sono stati considerati.